Heavyworlds

FIND US ON Facebook Twitter Flickr Youtube
x
 
 
 
 
 
 
You are here::
 
 
Martedì 08 Maggio 2018 16:52

Live Report Spoil Engine @ Circolo Svolta (MI)

Written by  Lorenzo Lollo
Rate this item
(0 votes)
Live Report Spoil Engine @ Circolo Svolta (MI)

Prima e unica data italiana per il gruppo belga che finalmente, dopo una lunga attesa, tocca anche il nostro paese.

Ad accompagnarli ci hanno pensato tre gruppi nostrani d’eccellenza: i Ghost of Mary, che hanno lasciato tutti a bocca aperta con il loro formazione particolare arricchita dalla presenza di archi; gli Starbinary, dove troviamo il nuovo talentuosissimo batterista dei Temperance che si sta facendo sempre più strada nell’underground metal e non solo: Alfonso Mocerino. Ultimi ma non ultimi i Lostair, che hanno avuto un vero e proprio ruolo da co-headliner per gli amanti del buon Metal vecchia scuola.

Nonostante i tanti protagonisti e la buona musica, la splendida atmosfera è stata purtroppo interrotta da uno spiacevole inconveniente: gli Spoil Engine hanno subito un furto e sono spariti alcuni effetti personali dal tour bus. Il gruppo però si è dimostrato determinato, e malgrado ciò hanno deciso di portare comunque a termine la serata senza deludere i propri fan.

Dopo gli show di apertura quindi, ecco che sul palco del Circolo Svolta di Rozzano salgono finalmente i tanto attesi Spoil Engine, che presentano uno show costituito da brani tratti dal loro ultimo lavoro, aprendo la serata con “Doomed to Die”. A seguire troviamo “Hollow Crown”, nella quale il pubblico si scatena nei vari breakdown che caratterizzano il brano. La terza bomba della serata è la canzone che è stata usata anche per dare il nome al tour: parte così “Wastelands” che fa letteralmente impazzire il pubblico con tutta la sua energia.

A seguire altre perle tratte tutte da Stormsleeper come “The Verdict”; “Black Sails” con quell’intro melodico che riesce ad attirare l’attenzione di chiunque; “Silence Will Fall”; la tanto attesa title track “Stormsleeper”, per poi chiudere con il pezzo che sul disco invece ha il ruolo di aprire le danze: “Disconnect”.

Tutto ciò che si può dunque dire sulla band non sono altro che parole di grande rispetto e ammirazione, in quanto hanno deciso lo stesso di portare a termine una serata che era fortemente a rischio. Così facendo hanno dato una grande prova di coraggio, dimostrandosi grandi persone oltre che grandi musicisti.

  • Location: Circolo Svolta (MI)
  • Date: 26/04/2018