Heavyworlds

FIND US ON Facebook Twitter Flickr Youtube
x
 
 
 
 
 
 
You are here::
 
 
Giovedì 25 Maggio 2017 11:31

THE DOOMSDAY KINGDOM - The Doomsday Kingdom

Written by  Valerio Ferrari
Rate this item
(0 votes)
THE DOOMSDAY KINGDOM - The Doomsday Kingdom

Se volete capire la caratura artistica di una persona, per curiosità o per ispirazione, osservate come questa reagisce di fronte alle problematiche della vita; nei momenti bui l’artista ‘vero’ ha soltanto una cosa a cui aggrapparsi: la passione, quell’irrefrenabile linfa vitale indispensabile come sangue e ossigeno.

 

Se così non fosse, Leif Edling non sarebbe The Doomfather…i problemi di salute limitanti l’avranno messo a riposo per la parte live dei suoi Avatarium (lasciamo stare i Candlemass per una volta) ma il cervello e la creatività non conoscono stop; per cui, come ‘terapia’, eccolo proiettarsi in un nuovo progetto che dopo un ep e un singolo arrivano finalmente al debut…accompagnato da tre musicisti d’eccellenza come Marcus Jidell, Andreas Johansson e Niklas Stålvind, il buon Leif ci regala otto tracce di doom metal classico e old style, dove irrequietudine e malessere imperano gloriosi.

 

La produzione è volutamente retrò, carica di pathos sulfureo e gelida compattezza….i suoni sono pesanti e densi, lasciati ‘sporchi’ per meglio creare l’atmosfera, mentre le performance vengono ridotte al tiro minimale dove solo mr. Jidell si permette qualche virtuosismo sporadico…la voce del singer dei Wolf è il vero fiore all’occhiello data la capacità di rendere maligno e agghiacciante ogni singola frase cantata. Il grosso del lavoro se lo sobbarca la premiata ditta mixing/mastering, dove un deciso uso delle dinamiche rende la fruibilità più equilibrata.

 

L’ambiguità tra moderno e vintage regna sovrana e il buon Leif lo sa…”Silent Kingdom” e “Hand Of Hell” rimangono i capitoli più accessibili e diretti grazie a un groove preciso e potente mentre episodi quali “The Silence” e “A Spoonful Of Darkness” si plasmano su cambi di tempo poderosi…le già conosciute “The Never Machine” e “The Sceptre” assumono connotati più infimi e destabilizzanti mentre con la strumentale “See You Tomorrow” e la sofferta “The God Particle” assistiamo alla discesa in un universo dai tratti spettrali.

 

L’ispirazione dell’artista svedese sembra non esaurirsi mai e questo “The Doomsday Kingdom” è quello che ci si doveva aspettare da lui…un disco intenso, fumoso, profondo e mastodontico che si schiude ad ogni ascolto…

  • Voto: 7,5
  • Genere: Doom Metal
  • Sito Web: https://www.facebook.com/thedoomsdaykingdom
  • Anno: 2017
  • Casa Discografica: Nuclear Blast Records
  • Gruppo: The Doomsday Kingdom
  • Old Cover:
  • Line Up: The Doomfather: Bass
    Andreas Johansson: Drums
    Marcus Jidell: Guitars
    Niklas Stalvind: Vocals
  • Tracklist: 01. Silent Kingdom
    02. The Never Machine
    03. A Spoonful Of Darkness
    04. See You Tomorrow
    05. The Sceptre
    06. Hand Of Hell
    07. The Silence
    08. The God Particle
Valerio Ferrari