Heavyworlds

FIND US ON Facebook Twitter Flickr Youtube
x
 
 
 
 
 
 
You are here::
 
 
Giovedì 19 Ottobre 2017 16:41

PHANTOM 5 - Play to Win

Written by  Vasile Cristian
Rate this item
(0 votes)
PHANTOM 5 - Play to Win

Decisamente musicisti di grossa taglia i membri dei Phantom 5, con tanta esperienza alle spalle e tanta buona musica prodotta, e insieme ora escono con il secondo album intitolato “Play to Win”, molto atteso dopo il discreto successo del debutto dell’anno scorso.

Sulle righe di ciò che avevamo sentito nell’album di debutto si estende anche questo disco con sonorità hard rock che sembrano tirate fuori dagli anni ‘80, insomma un viaggio nel tempo per i nostalgici. Dalle prime note di “Change in You” si viene colpiti dai power chord di chitarre in overdrive ad alto gain e un ritmo incalzante, un po’ alla Saxon, tuttavia lasciando un po’ di amaro in bocca e non il gusto ferroso del sangue che ci si aspetterebbe da un po’ di Heavy Metal classico. Forse un po’ troppo accentuato l’elemento nostalgia anni ‘80 che e questa sensazione la si ha anche nel resto dell’album. Specialmente in quelle in cui le tastiere prendono le redini cercando dare vitalità e melodia, ma finendo per riempire troppo il suono già pieno tra diverse linee di chitarre in overdrive, cori e voce piena, e basso che, nonostante sia molto interessante e per niente scontato, spesso si perde. Esempio lampante di tutte queste caratteristiche è già “Crossfire”, seconda traccia, che pur essendo una buona canzone non è pienamente godibile.

Alcohol, amore e Rock&Roll sono alcuni degli argomenti di questo album, che sono assolutamente validi e ottimi per essere fare una gita nel passato, ma elementi come “Wuoh Uoh!” e “Ooooh Yeah!” cantati in modo non ironico in songs del 2017 non riesco proprio a prendere seriamente (insomma, *grazie* Steel Panther per avermi rovinato un genere! ndr.).

Lasciando per un po’ da parte il gusto personale, è ammirevole il livello tecnico di molte canzoni come ad esempio “Play to Win”. D’altro canto la facilità con cui i ritornelli entrano in testa fanno di canzoni come “Read Your Mind” ottimi pezzi per l’ascolto in radio.

Per quanto possa criticare in modo aspro le scelte stilistiche di questo album, non è possibile ascoltarlo da inizio alla fine senza muovere un capello e senza cercare di tenere il ritmo e ad un certo punto cominciare anche a canticchiare i ritornelli. Insomma è ciò per cui è stato fatto no? Riesce a raggiungere l’obiettivo di muovere l’ascoltatore con la musica, riempirlo con un sentimento un po’ senza tempo.

Sono stato molto aspro, ma non è possibile bocciare un album così! Non è sicuramente un album innovativo ma l’aggettivo perfetto sarebbe “famigliare”: un album dal suono famigliare che non sorprende né stupisce, ma intrattiene.

  • Voto: 7
  • Genere: Hard Rock
  • Sito Web:
  • Anno: 2017
  • Casa Discografica: Frontiers Records
  • Gruppo: Phantom 5
  • Old Cover:
  • Line Up: Claus Lessmann - Lead Vocals
    Michael Voss – Guitars, Bass and Backing Vocals
    Robert Boebel - Guitars and Keyboards
    Axel Kruse - Drums & Xplosions
  • Tracklist:

    01. The Change in You

    02. Crossfire

    03. Baptised

    04. Read your Mind

    05. Play to Win

    06. Child Soldiers

    07. Do You Belive in Love

    08. Phantom Child

    09. Had Enuff

    10. Shadows Dance

    11. Rach Out

Vasile Cristian