Heavyworlds

FIND US ON Facebook Twitter Flickr Youtube
x
 
 
 
 
 
 
You are here::
 
 
Lunedì 30 Ottobre 2017 19:20

ELVENKING - Secrets Of The Magick Grimoire

Written by  Sabrina Agasucci
Rate this item
(0 votes)
ELVENKING - Secrets Of The Magick Grimoire

Giunti al nono album, i nostrani Elvenking ci preparano ad un lavoro con i fiocchi, congegnato come un ritorno alle origini, in un sound che cerca di racchiudere le influenze musicali di tutti i componenti del gruppo.

Guest di turno: Snowy Shaw (Dream Evil, King Diamond, Memento Mori) alla voce su “At The Court Of The Wild Hunt” e Angus Norder (Witchery e Nekrokraft), cura il growling su 4 piste.

I ragazzi dichiarano di sentire "Secrets Of The Magick Grimoire" molto vicino a "Heathenreel" (compito dunque molto difficile, visto che considero il loro primo album un capolavoro)... Andiamo dunque a scoprirlo insieme!

Con “Invoking The Woodland Spirit” si parte molto bene, carichi e con un sound che punta subito su un Pagan-Epic con leggere influenze alla Rhapsody. C’è anche una punta di Power, trattato però in maniera suprema dalla band, dunque niente risonanze ridondanti e già ascoltate, ma una voce grintosa e fresca quella di Damna che avanza su un tappeto musicale ben alternato.

In effetti questa è una delle poche band italiane veramente degne di varcare la scena internazionale; avanzando nell’ascolto mi rendo conto che nessun brano è ripetitivo ed anzi, ottimo per ritrovarsi in ambientazioni tipiche stile Heathenreel (dunque le promesse di riportarci lì sono state mantenute).

Non intendo fare una telecronaca, ma uno zapping che riesca a darvi un’idea generale tramite l’analisi dei pezzi secondo me più particolari.

Arrivo dunque a “The Horned Ghost And The Sorcerer”, introdotta da un violino incalzante, che mescolandosi sapientemente al resto degli strumenti riesce a tenere l’ascoltatore attento sul pezzo, avvolto da frequenti cambi di ritmica di un brano ricco di colori che potrebbe riscuotere un ottimo successo anche durante i live, per via delle numerose parti corali.

Fermandomi un attimo sulla produzione, posso dire di trovarmi davanti ad un mix ben curato e un suono pomposo ma sempre limpido; credo sia abbastanza inutile creare pezzi favolosi senza dar loro modo di esplodere in tutta ricchezza. “Straight Inside Your Winter” è il brano n. 8 e di solito a quell’altezza già non si sa più cosa tirar fuori, ma non è questo il caso; l’ispirazione c’è ancora e si sente, fino alle fine. Questo è un ottimo album, ideale per chi segue molto il genere, perché trova il modo di spaziare e non tornare in continuazione sugli stessi riff ed è soprattutto vivo ed energetico. Ogni strumento è perfettamente dosato e contribuisce a creare emozioni diverse nell’ascoltatore, ma sicuramente non può deludervi, quindi preparatevi per il 10 novembre, giorno della release ufficiale, avrete una bella sorpresa.


  • Voto: 8,5
  • Genere: Folk Metal
  • Sito Web: www.elvenking.net
  • Anno: 2017
  • Casa Discografica: AFM Records
  • Gruppo: Elvenking
  • Old Cover:
  • Line Up: Damna: Vocals
    Aydan: Guitar
    Rafahel: Guitars
    Lethien: Violin
    Jakob: Bass
    Lancs: Drums
  • Tracklist: 01. Invoking The Woodland Spirit
    02. Draugen's Maelstrom
    03. The One We Shall Follow
    04. The Horned Ghost And The Sorcerer
    05. A Grain Of Truth
    06. The Wolves Will Be Howling Your Name
    07. 3 Ways To Magick
    08. Straight Inside Your Winter
    09. The Voynich Manuscript
    10. Summon The Dawn Light
    11. At The Court Of The Wild Hunt
    12. A Cloak Of Dusk
Sabrina Agasucci