Loading

NAPALM DEATH – Coded Smears And More Uncommon Slurs

Abbiamo ascoltato in anteprima l’album degli inglesi Napalm Death in uscita il 30 Marzo 2018.
L’album è una raccolta in due dischi di rarità e inediti mai pubblicati che vanno dal 2004 al 2016 in attesa del vero e proprio album che sappiamo uscirà a fine 2018.

In questa raccolta possiamo sentire anche pezzi con le loro vecchie sonorità, come il death metal, da cui sembrano essersi allontanati dopo l’ultimo album pubblicato nel 2015, e possiamo sentire anche pezzi di generi a cui si son avvicinati sempre nel 2015 come l’hardcore punk più grezzo, ma tutti i pezzi sono sempre conditi con il genere di cui loro sono i padri, cioè il grindcore.

Ovviamente nella rete si possono intuire le basse aspettative per l’album, visto che spesso le raccolte di rarità sono solo cover, pezzi live mai sentiti, demo di altri pezzi già usciti, ma in questo caso non è così ( anche se qualche cover è presente ) infatti se non fosse per il titolo che fa capire che sia una raccolta l’album potrebbe essere considerato un nuovo album e anche molto ben riuscito per gli Inglesi che potrebbe riscuotere un grandissimo successo facendo riavvicinare vecchi fan magari rimasti delusi da vecchi lavori e potrebbe far avvicinare nuovi fan.
Il motivo per cui potrebbe essere un successo questo album sta soprattutto nelle tracce, come “Atheist Runt” dove il sound sembra uscito da un album di una band doom o black metal, con cori che caratterizzano tutta la canzone, stesso discorso si può fare per “Weltschmerz ( Extended Apocalyptic Version )” e “Oxygen of Duplicity”.
Altro sound invece possiamo sentirlo in “Clouds of Cancer/Victims of Ignorance” in cui abbiamo un intro di pianoforte che poi lascia spazio al classico ma sempre apprezzato sound dei Napalm Death.

Insomma questa raccolta sarà una delle migliori uscite nel 2018, uscendo appunto dai soliti schemi delle raccolte che gli artisti fanno giusto per nutrire, ma in questo caso i fan potrebbero considerare questo album come “un album nuovo con pezzi nuovi” viste le tante idee nuove e la presenza di suoni che ormai la band sembra aver lasciato.

  • 8/10

  • NAPALM DEATH Coded Smears And More Uncommon Slurs

  • Tracklist

    CD 1:


    01.Standardization 
    02. Oh So Pseudo 
    03. It Failed to Explode 
    04. Losers 
    05. Call That an Option? 
    06. Caste As Waste 
    07. We Hunt in Packs 
    08. Oxygen of Duplicity 
    09. Paracide 
    10. Critical Gluttonous Mass 
    11. Aim Without an Aim 
    12. An Extract 
    13. Phonetics for the Stupefied 
    14. Suppressed Hunger 
    15. To Go Off and Things


    CD 2:


    01. Clouds of Cancer / Victims of Ignorance 
    02. What is Past is Prologue 
    03. Like Piss to a Sting 
    04. Where the Barren is Fertile 
    05. Crash the Pose 
    06. Earthwire 
    07. Will by Mouth 
    08. Everything in Mono 
    09. Omnipresent Knife in Your Back 
    10. Lifeline 
    11. Youth Offender 
    12. No Impediment to Triumph 
    13. Legacy Was Yesterday 
    14. Outconditioned 
    15. Atheist Runt 
    16. Weltschmerz (Extended Apocalyptic Version)


  • Lineup

    Mark Greenway – Vocals

    Mitch Harris – Guitar
    Shane Embury – Bass Guitar
    Danny Herrera – Drums

  • GenereHardcore Punk, Grindcore, Death Metal
  • Anno2018
  • Casa discograficaCentury Media Records
  • Websitewww.napalmdeath.org